Città e insediamenti

Temperia


Temperia è la capitale del Regno del Sud, fondata per volere di Krono e dei mercenari dello Scudo di Ferro nel lontano anno 387DE.
I coloni in fuga dalla capitale del Il Nuovo Impero, Aral Maktar, posero le fondamenta per quella che negli anni divenne un punto d’incontro fra la cultura Eliantiriana e quella Emeriana.
Temperia, difatti, era ancora giovane ma già il suo nome era noto in tutta Landmar.
Genti da ogni dove si misero in cammino per raggiungere la Perla del Sud e fu proprio nel 406DE che vi arrivarono i primi nomadi del deserto: i figli dell’Emer.

Ma crudele e spietato fu il destino nei confronti delle terre di Ikhari: immense creature alate varcarono i cieli di Landmar e Rasserim, il buio prese il sopravvento!

Nei lustri che seguirono al Grande Buio, Temperia ritornò tra le mani del generale e reggente Sevenis McDragon. Solo in un secondo momento, a seguito di cruente battaglie, la Perla venne occupata e conquistata dalle truppe di Gadda il Duca Nero: L’anziana Chani venne incoronata regina e si aprì un ciclo, seppur per breve, di gloria e prosperità.

Tradimenti e complotti seguirono tali lune che furon, azioni immonde che portarono Gadda ed i suoi cavalieri, Krampuler lo Sciacallo e Shygan il Cinghiale, a lasciar nuovamente la Perla dichiarandone apertamente eterno odio. Solo i più impavidi ricordan tali eventi, i quali con lo scorrere del tempo, portarono inevitabilmente alla disfatta di quella che un tempo fu la Perla del Sud.

Temperia, oramai in balia degli eventi, fu aspro teatro di epici scontri e cruente battaglie con il sol unico scopo di conquistarne le sue mura: Forze oscure tramavano nell’ombra, le quali nel giusto momento posero le basi per la sua completa disfatta. Si narra di un’antica ed oscura villa, patrimonio dei Karmash, le cui fondamenta vennero più volte scosse ma mai annientate. Tetri cancelli marchiati con il sangue sbarrarono il cammino di chi tentò impavidamente la liberazione della Perla!

Attualmente Temperia è pressochè squarciata in due metà: La zona Nord, nella quale necrospettri, zombie e sinistre figure ammantate, banchettano con le carni degli stolti che osan varcare le sue soglie, e la zona Sud, ultimo spiraglio di civiltà dove le sabbie del deserto regnando incontrastate, ospitano in comode tende ciò che resta della comunità Emeriana su Landmar.