Città e insediamenti

Aral Maktar

A

ral Maktar la più grande e antica città eliantiriana di Landmar.

Fondata dove i nobili eliantiriani sbarcarono su Landmar, ha prosperato nei secoli grazie alla sua posizione geografica caratterizzata da fertili pianure e dalla presenza del più importante snodo commerciale marittimo e terrestre del continente.

Capitale di quel che resta de “Il Nuovo Impero”, la città gode della presenza delle più antiche e prestigiose organizzazioni del Landmar, quali la gilda delle arti e dei mestieri, l’accademia delle arti e delle scienze e la Chiesa Imperiale.

Nonostante la predominante presenza di Umani Eliantiriani è una città dal vivo spirito commerciale, le cui porte sono varcate giornalmente da viaggiatori, pellegrini e commercianti di svariate razze ed etnie, che ne riforniscono le numerose botteghe e ne affollano i mercati e le vie del centro.

Sede del Trono Imperiale, Aral Maktar è una città di luci e ombre, in cui convivono due anime: da un lato la “città bianca”, la maestosa e santa città-fortezza, sorvegliata dai Dragoni Imperiali e illuminata dal Culto di Alisard, dall’altro la città portuale, con i suoi vicoli fra i quali si aggirano loschi figuri e i suoi moli, animati dalla comunità Halfling e dalle loro navi cariche di merci e schiamazzi.