Organizzazioni

L'impero Nanico

L’Impero Nanico, probabilmente il più antico esempio di organizzazione politica su Landmar, si estende ufficialmente su tutte le regioni montuose del continente. Laddove altri organismi statali o cittadini rivendichino o sfruttino le risorse delle montagne e delle colline situate nel loro ambito territoriale, ciò avviene per concessione dei Nani stessi e per antichi accordi stipulati tra l’Impero Nanico e la controparte che ne richiede i favori.

All’Impero appartiene anche tutto il sottosuolo: ogni genere di miniera, grotta, struttura sotterranea, rientra a pieno titolo nel dominio territoriale dei Figli di K’ha.

Un tempo formato da numerosi grandi insediamenti, sotterranei o di superficie, di cui si possono vedere ancora oggi le vestigia quasi intatte, l’Impero Nanico ha attualmente il suo fulcro nella “fortezza nel monte” di Druin-Ag-Ghitaran, che domina il massiccio centrale del continente landmariano. Sullo stesso massiccio vi sono anche alcuni insediamenti rurali-minerari e qualche avamposto situato in zone militarmente rilevanti.

Ma l’Impero Nanico trascende i suoi limiti geografici, e segue ogni Figlio di K’ha dovunque esso vada. Ogni volta che i Nani praticano vantaggiosi e onesti commerci, ogni volta che dimostrano il loro valore in battaglia, ogni volta che col duro lavoro mettono a frutto le doti che il Forgiatore ha dato ai suoi prediletti, l’Impero Nanico rafforza i suoi confini, ammaina i suoi stendardi, innalza imperiture colonne tra il cuore sepolto del mondo e l’immutabile volta del cielo.